Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

A cura di:

 

TENDENZA TERMICA E PLUVIOMETRICA PER L'INVERNO E FINO A MAGGIO 2017.

L’aggiornamento sulla tendenza stagionale di questo mese di Novembre, sulla base dei dati offerti dal modello europeo ECMWF, computa la possibile evoluzione del tempo per tutto l’inverno e buona parte della primavera 2017. Evidenziamo subito che, rispetto all'aggiornamento precedente, il modello cambia in maniera significativa la tendenza. Nella sostanza, si orienta verso un inverno più freddo sull’Europa centrale e un inverno termicamente nella norma su gran parte del resto del continente. Le aree dove, il modello stesso, insiste nel prevedere temperature sopra la norma, sono il Mediterraneo orientale, gli estremi settori settentrionali e, ma in forma molto più limitata, le regioni estreme orientali e il Nord del Regno Unito. Quindi, secondo quest’ultimo aggiornamento, l’Europa vivrebbe un inverno abbastanza instabile su gran parte del territorio, spesso con freddo in modo particolare sui settori centrali, ma con irruzioni fredde anche verso l’area mediterranea, soprattutto centrale e occidentale. Verso la primavera, invece, o, al più, nell’ultimo scorcio invernale, tornerebbero temperature sopra la media un po’ su tutto il continente, in misura minore sull’Europa centrale. Sotto l’aspetto delle piogge, nel trimestre invernale, esse sono attese generalmente sopra la media sull’Europa sudorientale e anche sul Mediterraneo centrale, localmente Su quello orientale. Piogge leggermente sotto la media su alcune aree scandinave, localmente su quelle che si affacciano sul al Mare del Nord e sui settori sud occidentali della Penisola iberica. Sul resto del continente, piogge più o meno nella norma, con lievi eccessi sulle estreme aree orientali. Per la stagione primaverile, sono attese piogge un po’ sopra la norma su alcune aree del centro est Europa, piogge sotto la norma sul centro ovest della Penisola iberica e localmente sul Regno Unito, altrove piogge più o meno nella norma o lievi accessi sulle aree scandinave settentrionali, orientali e sui settori ellenici. Ma vediamo la tendenza più nel dettaglio.

 

Aggiornamento di  VENERDI' 25 NOVEMBRE 2016- A cura di A. Sanò e A. Iannella

 

Prossimo aggiornamento, MERCOLEDI' 21 DICEMBRE 2016, entro le 24.00.

 

Analisi mappe stagionali su dati ECMWF
ANOMALIE DELLE TEMPERATURE IN EUROPA PER  L'INVERNO E LA PRIMAVERA 2017

Arancio = +0,5/2 °C sopra media (più caldo) - Azzurro = -0,5/2 °C sotto media (più freddo)

Analisi delle mappe ECMWF di previsione stagionale per l'inverno e fino A MAGGIO  2017. Descrizione dettagliata (attendibilità: le previsioni stagionali hanno sempre avuto una attendibilità molto bassa 20-30%. Solo recentemente stanno avendo un maggiore interesse da parte della comunità scientifica con migliori risultati).

TEMPERATURE PER L'INVERNO E LA PRIMAVERA 2017: dicembre/febbraio.
 
Dicembre/gennaio
 
 

per i primi due mesi invernali, il modello matematico a lungo termine prevede un aspetto termico sotto la media sul centro-nord della Germania e sul centro-nord della Francia. Temperature superiori alla media sul Mediterraneo orientale e sui settori più settentrionale della Scandinavia, temperature più o meno nella notte altrove salvo gli eccessi su est Europa sul sud della Spagna e localmente sui settori scandinavi. Per temperature nella media, va inteso temperature tipiche di un inverno normale, quindi anche con temperature fredde. 

 
 Tendenza termica per dicembre/gennaio
 
5
 


Gennaio/febbraio:

per il resto dell’inverno, esclusa la parte invernale di marzo, il prospetto continua a essere all’insegna di temperature sotto la media sul centro-nord della Francia, localmente ancora sulla Germania centrale e sugli estremi settori meridionali della Regno Unito. Temperature sempre abbondantemente sopra la media sul Mediterraneo centro orientale e su buona parte della Scandinavia, specie centro settentrionale. Valori lievemente superiori alla media su est Europa e sul centro sud della Spagna. Temperature nella norma altrove. 

 Tendenza termica per Gennaio/febbraio:
5
 

 
 
TEMPERATURE PER TRA L'ULTIMO SCORCIO DELL'INVERNO E I PRIMI DUE MESI PRIMAVERILI: FASE MARZO- MAGGIO
 
Marzo/aprile:

per la fine dell’inverno e il primo mese primaverile, il modello prevede un aumento generale delle temperature con valori in gran parte sopra medie su tutto il continente. Tuttavia, i valori più marcatamente in eccesso, riguarderanno il Mediterraneo centro-orientale e il centro-nord della Scandinavia, qui anche con scarti positivi tra 1 e 2°. Temperature di 1° sopra le medie anche su estremo est Europa e su buona parte della Spagna, altrove valori sopra media più contenuti, intorno allo 0,5° positivi. Temperature nella media soltanto sull’estremo Nord ovest della Francia, su estremo Nord Spagna, sul Portogallo e su qualche area meridionale del Regno Unito e settentrionale baltica.

Tendenza termica per marzo/aprile:
 
5
 
Fase aprile/maggio:
 

Tra la fine dell’inverno e gran parte della primavera, fino a maggio compreso, le temperature su buona parte del continente europeo sono previste superiori alla norma, mediamente tra 1 e 2°. Solo sull’area centrale europea,  tra il centro-nord della Germania, il Nord della Francia, localmente la Repubblica Ceca, le aree che si affacciano sul mare del Nord e sul Portogallo, le temperature risulteranno di poco superiori alla norma.

Tendenza termica per aprile/maggio:
5

Sull’Italia, il modello europeo prevede, per i primi due mesi invernali, Dicembre e Gennaio, temperature generalmente nella norma. Quindi, finalmente, un inverno a decorso normale, diremmo canonico, che computa anche alcune irruzioni fredde. Temperature lievemente superiori alla norma soltanto sull’estrema punta meridionale della Puglia.  Per il prosieguo dell’inverno continuerebbe un andamento delle temperature nella norma al centro-nord, anzi, anche localmente inferiori alla norma sull’alto Tirreno. Un incremento termico è previsto sull’estremo sud, sud Puglia e regioni ioniche, con temperature localmente anche di 1/1,5° superiori alla norma, e temperature lievemente superiori alla norma sul resto del sud, sulle isole maggiori e fino al medio Adriatico.   Tra la fine dell’inverno e la primavera, invece, il modello prevede un aumento consistente delle temperature un po’ ovunque, dell’ordine di 0,5/1° da Nord a Sud, anche 2° sull’estremo sud della Puglia.

 

ANOMALIE PRECIPITAZIONI IN EUROPA PER L'INVERNO E FINO A MAGGIO 2017.

Arancio = più secco/siccitoso - Verde = più piovoso


Andamento delle piogge per i primi due mesi dell'INVERNO 2016/2017: fase Dicembre/febbraio.
 
Dicembre/gennaio:              

per i primi due mesi invernali, sono attese piogge un po’ superiori alla norma, localmente sul Mediterraneo centrale, intorno alle Baleari, e sul sud est Europa. Piogge leggermente inferiori alla norma sul centro-nord della Germania, sulle regioni di Nord est che si affacciano sul Baltico, localmente sulle coste portoghesi, sulla penisola scandinava e sul Nord del Regno Unito. Piogge nella norma sul resto del continente.


Tendenza piovosità dicembre/gennaio
 
6
        
Gennaio/febbraio:

per il clou dell’inverno,  il modello europeo evidenzia piogge  ancora un po’ sopra la norma sul Mediterraneo centrale e localmente sulle regioni balcaniche ed estreme orientali del continente. Piogge inferiori alla norma sulla Penisola iberica sudoccidentale, sulle regioni che si affacciano sul Mare del Nord, sul Nord della Germania, localmente sulle aree baltiche, orientali e meridionali scandinave e sul Nord del  Regno Unito. Piogge generalmente nella norma altrove.

Tendenza piovosità gennaio/febbraio:

 
6
 
 


ANDAMENTO DELLE PIOGGE PER L'ULTIMA PARTE DELL'INVERNO E FINO A MAGGIO 2017: FASE Marzo/Maggio.
 
Marzo/aprile:

tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, sono attese piogge localmente inferiori alla norma fra il Mediterraneo centro-occidentale e i settori centro meridionali della Penisola iberica. Qualche pioggia sotto la norma anche sul Nord della Germania e sul sud Mediterraneo. Piogge lievemente superiori alla norma su alcune aree tra la Francia centrale, il sud della Germania, la Repubblica Ceca e la Polonia occidentale. Piogge nella norma altrove, o solo locali, lievi eccessi su est Europa.

Tendenza piovosità marzo/aprile:
 
 
 
 
6

Aprile/Maggio:

per i primi due mesi primaverili, sono attese piogge un po’ sopra la norma sull’est Europa, sui settori scandinavi settentrionali e orientali, localmente sulle regioni elleniche. Piogge inferiori alla norma sulle aree centro orientali del Regno Unito, sul centro-sud della penisola iberica, localmente su ovest Mediterraneo. Qualche pioggia localmente sotto la norma anche su centro nord Francia e centro nord Germania. Altrove piogge nella norma.

Tendenza piovosità aprile/maggio:

 
 
 
6
 
 

TENDENZA DELLE PIOGGE SULL'ITALIA PER L'INVERNO E FINO A MAGGIO  2017
 

Sull’Italia, per la stagione invernale, sono attese piogge un po’ sopra la norma sulle regioni del medio basso Adriatico, su quelle ioniche, al sud in genere e localmente sulla Sardegna orientale. Piogge nella norma altrove, localmente superiori alla norma, verso fine stagione, anche sul Centro Appennino e sui settori sud occidentali della Sardegna. Tra la fine dell’inverno e la fase primaverile, sono attese piogge più o meno nella norma un po’ ovunque salvo lievi eccessi sul Nord Appennino, sulle estreme Alpi nord orientali, e qualche deficit  sulle coste meridionali sarde e su quelle occidentali siciliane.

 

 

 A cura di:  www.ilmeteo.it

sciitalia utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviare pubblicità e per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più nella pagina dedicata alla Cookie Policy. Chiudendo questo banner o continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie.