BLAST

Cerca località

Maschera Bollé serie NOVA II

Con l’inizio della stagione sciistica iniziano i primi dilemmi da parte di noi appassionati relativamente all’attrezzatura. Chi vorrebbe cambiare gli sci, chi la giacca, chi gli scarponi. C’è però un “attrezzo” che spesso viene snobbato ma che è molto importante quando si va a sciare, stiamo parlando della maschera da sci.
Utilizzare una maschera di scarsa qualità e che non ci permette di vedere bene le sconnessioni del terreno rende difficoltosa e insicura la nostra sciata, facendoci correre il rischio di incappare in cadute indesiderate, e una lente scarsa in giornate di pieno sole, può rischiare anche di provocare danni ai nostri occhi.
Per questo SCI italia ha iniziato una collaborazione con Bollé, azienda produttrice di maschere e caschi (e non solo) che, da parecchi anni, milita tra le migliori aziende nel settore, tanto da essere fornitore di parecchi atleti di coppa del mondo tra cui la fuoriclasse austriaca Anna Veith che molti di voi probabilmente conosceranno come Anna Feninger.
Grazie a questa collaborazione ho avuto il piacere di testare la maschere Nova II Shiny Black su cui è stata “montata” una lente chiamata “green Emerald” e devo dire che sono rimasta alquanto stupita in senso positivo.
Ma andiamo con ordine. La maschera in questione, già esteticamente molto accattivante, con questa lente specchiata non passa certo inosservata. Una volta regolata correttamente la fascia elastica ed indossata è veramente comoda, si adatta benissimo all’anatomia del volto e non lascia spazi rialzati da cui possa entrare aria durante la sciata, evitando così l’indesiderata lacrimazione degli occhi. Durante la giornata sono incappata in tutte le condizioni meteo possibili, dalla nebbia della mattina, alla luce piatta per poi terminare anche con qualche spiraglio di sole e, in tutte queste situazioni, non ho mai avuto problemi seri nel leggere le disconnessioni nel terreno. Nonostante la nebbia non sia il suo cavallo di battaglia questa lente riesce a dare un buon contrasto e a garantire anche in questa situazione una buona lettura del terreno. Ma è con la luce piatta, o comunque con una luce non molto forte, che la “green emerald” dà il suo massimo rendendo ben visibile ogni tipo di sconnessione o imperfezione e dando la possibilità di sciare in sicurezza e in pieno controllo.
Verso fine giornata anche il sole ha deciso di fare capolino tra le nuvole e anche in questo caso la mia Shiny Black ha fatto un ottimo lavoro filtrando ottimamente i raggi del sole ed evitandomi bruciore agli occhi e arrossamenti poco graditi.
Come detto all’inizio una buona maschera è molto importante sia per una questione di visibilità, che per la protezione dei nostri occhi e sicuramente la maschera che Bollè mi ha dato la possibilità di provare è in grado di garantire entrambi le opzioni alle quali viene affiancato uno stile molto accattivante. Ricapitolando la Shiny Black garantisce qualità, prestazioni e stile… che altro possiamo chiedere!

 

Maschera Bollé serie NOVA II Ventilazione FLOW-TECH®
Schiuma doppia densità
Cinturino in silicone
Doppia Lente
Lenti MODULATR™ fotocromatiche
Rivestimento P80+

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

    Sciitalia utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviare pubblicità e per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più nella pagina dedicata alla Cookie Policy. Chiudendo questo banner o continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie.