Paolo De Chiesa, la voce dello sci.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

In questi anni ci  si meraviglia della longevità di alcuni sciatori che intorno ai trent'anni sono ancora super competitivi ma uno dei primi campioni aver 30 l'abbiamo avuto in Italia: Paolo De Chiesa che nel 1986, appunto a 30 anni,  ha dato l'addio alle competizioni.

In questi anni ci si meraviglia della longevità di alcuni sciatori che intorno ai trent'anni sono ancora super competitivi ma uno dei primi campioni aver 30 l'abbiamo avuto in Italia: Paolo De Chiesa che nel 1986, appunto a 30 anni,  ha dato l'addio alle competizioni.
Paolo, con i suoi 12 podi e oltre 50 piazzamenti nei primi 10 al mondo è stato un grande avversario per i fuoriclasse di allora Girardelli, Zurbriggen, Stenmark...
Ma con l'addio alle gare è nata una seconda carriera di giornalista e commentatore sportivo tanto dada meritarsi l'appellativo di "voce dello sci" italiano.
Paolo  ci tiene compagnia ogni domenica o in occasione degli eventi sciistici internazionali. Le sue telecronache tecniche e molto precise ci aiutano a capire i gesti tecnici più difficili in ogni disciplina.
Personaggio dalle opinioni molto forti che a molti possono piacere e che a molti non piacciono, in un Paese di 68 milioni di c.t.,  difficilmente imparziale,  anche se ci prova, le sue telecronache ci tengono attaccati al divano...
A pochi giorni dalla 3-tre di Campiglio era doveroso citare uno dei suoi protagonisti.

Top

sciitalia utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviare pubblicità e per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più nella pagina dedicata alla Cookie Policy. Chiudendo questo banner o continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie.